Santo del giorno
Gallery
Chiesa - interno - Deposizione di Alessandro Pomi - olio su tela (1948) Stemma del Vescovo Mons. Antonio Mistrorigo - intarsio marmoreo (1975) Stemma del Vescovo Mons. Paolo Magnani - intarsio marmoreo (1995) Chiesa - Altare

DOMENICA DELLE PALME

vitadicomunita_logo

VITA DI COMUNITA
n. 2070 – 24 marzo 2024 – Mc 14;1-15,47
Domenica delle Palme

Oggi, inizia la Settimana Santa: Dio si prepara a salire sulla croce e a morire per noi. Inizia con la  Domenica delle Palme, con l’entrata di Gesù a Gerusalemme in groppa ad un asinello, con lo sventolare di rami di palma per manifestare la gioia dell’incontro con Dio e le grida dell’accoglienza. Ma attenzione all’incoerenza umana: saranno le stesse voci, le stesse braccia, non più con le palme verso il cielo ma con i pugni serrati, che trasformeranno la gioia per il Messia in un’invocazione terrificante, in un’agghiacciante sete di morte: “Crocifiggilo!”.

Eppure da quella croce pende il destino dell’uomo, con quel sangue è firmato il patto dell’Amicizia eterna di Dio, in quel pane è conservato il cuore di Colui che desidera ardentemente mangiare la Pasqua con noi.

In questi quaranta giorni, abbiamo rievocato il Gesù mite, che ci ha parlato dell’immensa bellezza di Dio, il Gesù che ha rovesciato i banchetti dei mercanti e dei nostri mercati per svelarci il volto di un Padre che sa di che cosa hanno bisogno i suoi figli e che l’unico Suo desiderio è la loro salvezza. E oggi, magari nella fretta, tanta gente si è accontentata del ramoscello d’ulivo da portare a casa, senza eccessivo disturbo.

Ma com’è la nostra, fede? Qual è la nostra risposta a Cristo? Perché non basta una Messa, non basta una preghiera, non basta un’opera di carità per essere cristiani. Gesù, apparentemente debole, ci ha insegnato che la grande forza del mondo è la bontà, che il vero forte è l’uomo buono, che il vero forte è colui che ha vinto la violenza dentro di sé, che il vincitore è chi dà la vita per gli altri e non ch’i toglie la vita agli altri.

Quest’anno, forse, ci siamo sentiti un po’ come gli apostoli paurosi e sconcertati, o come Pilato, ossessionato dal potere, o ci siamo ritrovati nella trama intrigante e sconclusionata di Giuda, o nella sofferenza del Cireneo che porta la croce, o nel desiderio di salvezza del ladro. Sono queste le domande alle quali, ora, noi dobbiamo dare una risposta se vogliamo  riconoscere la potenza immortale di Dio e seguirlo con umiltà sulla strada della croce.

Allora, quale il messaggio

Colui che segue Cristo con fedeltà e perseveranza è il vero cristiano. Non basta una preghiera, non basta una Messa, non basta un’opera di carità per essere cristiani. Il nostro impegno, allora, è quello di riconoscere, come quel centurione pagano, che quell’uomo morto in croce: “…era veramente il Figlio di Dio”. Il Signore ha bisogno di noi, ha bisogno di non essere lasciato solo. Lui ha bisogno che ci compromettiamo, con umiltà, quando in ballo c’è la sofferenza e il bene degli altri e vuole  diventare problema interrogativo, decisione seria per tutti noi.


DOMENICA DELLE PALME

VIVERE la QUARESIMA 2024

  • L’ASTINENZA deve essere osservata in tutti e singoli VENERDI di Quaresima, ed è consigliata anche in tutti i Venerdì dell’anno. Oppure si deve compiere qualche altra opera di penitenza, di preghiera, o di carità.
    Alla legge dell’ASTINENZA coloro che hanno compiuto il 14 anno di età.
  • Alla legge del DIGIUNO (previsto nei due giorni di Quaresima Mercoledì delle Ceneri e Venerdì Santo) sono tenuti tutti i maggiorenni fino al 60 anno iniziato.

CONFESSIONI COMUNITARIE
Le confessioni delle tre parrocchie sono così organizzate:

  • LUNEDI 25 Marzo alle ore 20,30 a SPRESIANO
  • MARTEDI 26 Marzo alle ore 20,30 a VISNADELLO
  • MERCOLEDI 27 Marzo alle ore 20,30 a LOVADINA.

 


SETTIMANA SANTA 2024

ORARI CELEBRAZIONI DELLA SETTIMANA SANTA 2024

DOMENICA 24 “Domenica delle Palme e della Passione del Signore”

  • ore 8,45 – benedizione degli ulivi davanti alla chiesetta dei Giustiniani e processione verso la chiesa.
    (Orari delle SS. Messe consueti)

LUNEDI 25 – MARTEDI 28 – MERCOLEDI 27 – Santi

  • ore 15,00 – inizio adorazione del Santissimo esposto
  • ore 18,00 – reposizione del Santissimo, dopo la recita dei Vespri, segue la S. Messa (lunedì e mercoledì non saranno celebrate le S. Messe delle 8,30.

TRIDUO PASQUALE

GIOVEDI 28 “S. Messa della Cena del Signore”

  • ore 20,00 – “lavanda dei piedi dei ragazzi di Terza Media che riceveranno la Cresima il 28 Aprile alle ore 10,30”
  • ore 21,00 -“Veglia”, promossa dall’AC, intorno alla Tenda della Reposizione”

VENERDI 29 “Passione del Signore”

  • ore 8,30 – Preghiera Lode e Ufficio delle Letture
  • ore 15,00 – “Via Crucis e Comunione”
  • ore 20,30 – “Solenne azione liturgica della Passione del Signore (giorno di digiuno e astinenza)

SABATO 30 “Veglia Pasquale nella Notte Santa”

  • ore 8,30 – Preghiera di Lode e Ufficio delle Letture
  • ore 21,00 – “Benedizione del fuoco è. del Cero Pasquale – Annunzio Pasquale – Liturgia della Parola – Liturgia Battesimale – Liturgia Eucaristica” (saranno battezzati due bambini)

DOMENICA 31 “Domenica di Pasqua o della Risurrezione del Signore”

  • ore 9,00/10,30/18,30 SS. MESSE

LUNEDI 1 Aprile “Lunedì fra l’Ottava o Lunedì dell’Angelo”

  • ore 10,30 – S. MESSA
  • ore 11,30 – Battesimi di due Bambini.

Villa Tomasi

Informiamo che la S. Messa Pasquale in Villa Tomasi sarà celebrata MERCOLEDI 27 Marzo alle ore 10,00.

Visita agli anziani e malati

In vista della Pasqua, se qualcuno desidera la visita del Parroco, telefonare in parrocchia.

Contributo Straordinario

Chiediamo una offerta più generosa da quanti frequentano la Chiesa, tenendo conto dei costi delle utenze. Grazie.

GREST 2024

Invitiamo quanti potrebbero dare un po’ del loro tempo al GREST estivo come animatore generico o. come animatore dei laboratori, avendo qualche competenza da offrire ai ragazzi. Il GREST inizia il 17 Giugno e termina il 19 Luglio.

Un Pane per Amor di Dio

Ricordiamo la colletta “UN PANE PER AMORE DI DIO” , in Chiesa.

 

I Commenti sono chiusi