Santo del giorno
Gallery
Navata centrale, altare, abside Chiesa - organo 5 1
  • 2020-07-14 - Vangelo di Martedì
    Is 7, 1-9; Sal 47; Mt 11, 20-24. ||| In quel tempo, Gesù si mise a rimproverare le città nelle quali era avvenuta la maggior parte dei suoi prodigi, perché non si erano convertite: «Guai a te, Corazìn! Guai a te, Betsàida! Perché, se a Tiro e a Sidòne fossero avvenuti i prodigi che ci […]
  • 2020-07-14 - Commento di Martedì
    I "guai" del rifiuto. ||| I "guai", nello stile e nel linguaggio evangelico, si contrappongono alle beatitudini. Indicano il sopraggiungere di un male imminente colpevolmente meritato. Oggi Gesù lancia i suoi rimproveri e preannuncia guai a quelle città "nelle quali aveva compiuto il maggior numero di miracoli". La sua predicazione, accompagnata da segni e miracoli, […]
  • 2020-07-14 - Santi di Martedì
    San Camillo de Lellis

Archivi per la categoria ‘Ginnastica’

DIAMOGLI LA POSSIBILITA DI ESSERE NOSTRO PADRE

vitadicomunita_logo

VITA DI COMUNITA – n. 1522 – 15 settembre 2013
(Lc 15,1-32 : leggi )

Domenica scorsa Gesù ci ha dato una serie di suggerimenti su come devono comportarsi coloro che vogliono essere suoi discepoli. Nel Vangelo di oggi, invece, scopriamo che solo Dio ci insegna ad amare e più guardiamo alla Sua bontà, più sentiamo quanto è grande il nostro egoismo e capiamo quanto siamo poco buoni.

Ma vediamo cosa dice l’evangelista Luca: “Si avvicinavano a Gesù i pubblicani e i peccatori per ascoltarlo, ma ì farisei e gli scribi mormoravano: Costui riceve i peccatori e mangia con loro“. I farisei erano gli osservanti della legge che si vantavano di essere giusti. Gli scribi, invece, erano gli scrivani dell’epoca che amministravano la legge pubblica. La risposta di Gesù a quella mormorazione non si fece aspettare e fu chiara: Dio si comporta cosi e fa festa per ogni peccatore che si converte perché ha un cuore di Padre tenero, misericordioso, pronto al perdono. Poi, Gesù raccontò loro due parabole. Due parabole che sembrano fatte per i bambini, in realtà racchiudono la morale dentro e fanno drizzare le orecchie agli adulti. Ma vediamole in dettaglio.

La prima parabola presenta Dio come un pastore che cerca la pecora uscita dall’ovile, sfuggita alle sue premure. La cerca e appena trovata se la carica sulle spalle e la riporta a casa, raddoppia il suo amore e chiamati i vicini fa festa. La seconda parabola presenta Dio nell’immagine di una donna disperata per aver perso if tesoro che nascondeva in casa. In questo caso Gesù fa capire chiaramente che l’uomo è il tesoro di Dio e che Dio non si rassegna facilmente a perdere l’uomo; che Dio farà sempre di tutto per ritrovare la dramma perduta: cioè l’uomo.

Quanta pace da queste parole! Quanto conforto Gesù ci consegna! Oggi, noi corriamo il rischio di diventare nuovi scribi e nuovi farisei e cioè quelle novantanove pecore che non si erano perdute, quelle nove dramme che erano rimaste nel cassetto e questo perché non ci sentiamo più peccatori.

Siamo portati, spesso, a costruirci una morale comoda, tranquilla e magari perdiamo per strada qualche comandamento, ma ci riteniamo lo stesso a posto. Stiamo perdendo il senso del male e delle nostre colpe, anzi pensiamo che siano sempre gli altri a fare del male e non ci accorgiamo che cosi, ci allontaniamo da Dio. Dovremmo, invece, convertirci alla Sua tenerezza e spalancare la nostra fede alla dimensione del Suo cuore. Lui ama tutte le sue creature, si preoccupa per la loro sorte e non si rassegna a perderle. Non “impoveriamolo” con la nostra assenza, ma diamogli la possibilità di essere nostro Padre.

Allora, quale il messaggio?

Due sono le cose fondamentali che emergono da queste parabole: una verità sull’uomo che è peccatore e una verità su Dio Padre che ci ama, che per Lui siamo “unici”. Prendere coscienza di questo significa sentire su di noi la Sua bontà, significa aprirci e partecipare alla festa che Lui fa a chi si lascia incontrare. Chiediamo al Signore di aiutarci ad accogliere la Sua misericordia e ad offrirla con gioia agli altri: è l’unica medicina che ci può salvare dal pericolo di infangare il volto di Dio.


SABATO 21 settembre – SAN MATTEO APOSTOLO

MATTEO il “pubblicano” detto anche Levi, passò dal banco delle imposte al seguito del Maestro. Nel suo Vangelo, scritto per la comunità degli Ebrei diventati cristiani, il Cristo si manifesta come  il  Maestro  e  fondatore  del  nuovo “popolo di Dio”. E’ il Vangelo della “Chiesa” costituita sulla fede di Pietro, chiamata ad essere sacramento di riconciliazione e di incontro tra tutti gli uomini. ( WikiSanti e Beati )


VENERDI 20 settembre – ANNO PASTORALE
VENERDI 20 Settembre 2013, alle ore 20.30, presso la Chiesa di San NICOLO’ a Treviso, il Vescovo Gianfranco Agostino darà l’avvio all’ANNO PASTORALE, con un tempo di preghiera e di presentazione della continuazione del cammino di discernimento. Gli operatori pastorali della nostra parrocchia sono invitati a unirsi per essere coinvolti in questo itinerario e offrire il proprio contributo.
( Diocesi di Treviso )


DOMENICA 22 settembre – SUOR ROMANA

DOMENICA 22 Settembre alle ore 10.30 sarà presente Suor Romana con un gruppo di consorelle, per il suo 50° Anniversario di Consacrazione. Ha preso il nome di Suor Romana, RIGATO GIANNA – suore infermiere dell’Addolorata (di Como) – entrata in religione il 15 Settembre 1963. Da giovane ha fatto parte dell’ AGI (Ass. Guide Italiane) Scouts. ( Suore Infermiere dell’AddolorataWikiOspedale Valduce )


CIRCOLO RICREATIVO “SEGNA” – CORSO DI GINNASTICA DOLCE

Il Circolo Ricreativo e Culturale “V. Segna” organizza un CORSO DI GINNASTICA DOLCE nei giorni di Martedì e Venerdì dalle ore 9.00 alle ore 10.00, presso la palestra parrocchiale, con inizio:

  • Martedì 1 Ottobre 2013
  • Venerdì 4 Ottobre 2013

Le iscrizioni si riceveranno, fino a esaurimento dei posti disponibili, direttamente in palestra all’inizio del corso.


A.C.R – INCONTRO DI PRESENTAZIONE

L’Azione Cattolica Ragazzi di Spresiano organizza in data 29 SETTEMBRE 2013 alle ore 10.00, presso l’Oratorio, un INCONTRO per presentare il nuovo anno di attività. Sono invitati i genitori interessati dei ragazzi delle scuole elementari e medie. L’appuntamento è aperto a tutti, anche a chi volesse avvicinarsi per la prima volta a questa realtà.


VIAGGIO SANTUARI IN TOSCANA E LAZIO E UDIENZA PAPALE

La parrocchia di Spresiano ha programmato un viaggio: “Santuari tra Toscana e Lazio e Udienza Papale”, dal 21 al 23 Ottobre 2013. Il programma lo potete trovare in fondo alla Chiesa sul banco della stampa. Le iscrizioni devono essere effettuate entro il 27 Settembre. Per ulteriori informazioni rivolgersi in Parrocchia.


AVVISO
Il parroco è assente dalla Parrocchia dal 16 al 21 Settembre. Per bisogni urgenti rivolgersi ai parroci di Lovadina o Visnadello.


ANNIVERSARI MATRIMONIALI 2013

DOMENICA 29 Settembre ci sarà, come gli anni scorsi, la festa comunitaria degli ANNIVERSARI DI MATRIMONIO 25° -50° – 55° – 60°. Il mese scorso abbiamo spedito a questi sposi una lettera d’invito per un incontro preliminare ma, non disponendo di “elenchi aggiornati”, ci dispiacerebbe molto “aver dimenticato” qualche coppia. Per informazioni telefonare in Parrocchia.


PESCA DI BENEFICENZA

Ricordiamo che anche quest’anno, in occasione della “Sagra” verrà allestita la tradizionale PESCA di BENEFICENZA, organizzata dalla nostra Parrocchia, il cui ricavato sarà destinato a finanziare i lavori parrocchiali. Chi desidera offrire qualcosa per rendere questa manifestazione più attraente e ricca di premi, può farlo rivolgendosi in CANONICA entro la metà di SETTEMBRE.