Santo del giorno
Gallery
Stemma del Vescovo Mons. Paolo Magnani - intarsio marmoreo (1995) Battesimo di Gesu, Trento Longaretti, vetrata istoriata, 1996 Chiesa - Navata centrale Chiesa - il retro

Archivi per la categoria ‘Novena di Natale’

IL SENSO DEL NATALE

vitadicomunita_logo

VITA DI COMUNITA
n. 1899 – 13 dicembre 2020 – Gv 1,6-8.19-28
Terza Domenica di AVVENTO

Oggi è la Terza Domenica di Avvento e troviamo ancora in primo piano Giovanni, “uomo mandato da Dio” con il compito preciso di “rendere testimonianza alla luce”. Il suo compito è stato quello di preparare l’incontro con Gesù e quando i sacerdoti e i leviti del Tempio di Gerusalemme gli rivolsero la domanda: “Chi sei?”, lui rispose cominciando col dire quello che non era: “Io non sono il Cristo”.

Giovanni è stato un testimone autentico che ha saputo rispettare le parti ed è stato capace di scomparire al momento giusto.  E’ riuscito a resistere alla tentazione di imporre i suoi schemi agli altri, di immedesimarsi nell’Altro e di farne le veci. In altre parole, ha saputo unire a uno straordinario coraggio una straordinaria modestia. Giovanni si definì “voce di uno che grida nel deserto” ed è la sua voce che ci indica di prepararci, di preparare il nostro cuore alla venuta del Signore, altrimenti mancheremo l’appuntamento.

Ora, però, tocca a noi interrogarci: “Chi sono io?”. La logica della società dice: sei ciò che produci, sei ciò che appari, sei ciò che guadagni, sei ciò che conti. C’immaginiamo sempre di essere grandi, di compiere cose memorabili, di restare nella storia, o perlomeno nella piccola storia delle persone che amiamo. Invece, dovremmo renderci conto che è solo Dio che ci svela cosa siamo, che ci aiuta a cogliere la verità di noi stessi. E oggi non possiamo più stare a guardare, è tempo di chiarire e la verità va detta. Il testimone autentico sa che la Parola, anche se impopolare, non può tenerla per sé. Gli è stata affidata perché la gridi, non perché la risparmi nel calcolo delle convenienze e dovrà rispondere non dei risultati ottenuti ma della fedeltà al messaggio.

E’ tempo di cambiare e di recuperare il senso autentico del Natale. E’ arrivato il momento di salvare il Natale dal falso buonismo e di recuperare il senso teologico. Non possiamo più far finta di commuoverci davanti a Gesù bambino. C’è urgenza di prendere sul serio la nostra relazione con Dio, perché è attraverso questa relazione, che passa attraverso il Figlio fatto uomo, che dipende la riuscita della nostra vita.

Allora, quale il messaggio?

La società ha bisogno urgente di testimonianza cristiana, di persone coraggiose capaci di andare contro corrente, capaci di collocare al primo posto i valori cristiani. Abbiamo tutti bisogno di speranza e di consolazione, di famiglie unite, di amicizia, di persone che riscoprano la bellezza del servizio ai poveri, agli ultimi, agli emarginati. Mettiamo da parte il nostro egoismo, impegniamoci ad approfondire la nostra conoscenza e la nostra amicizia con Cristo e cerchiamo di portare un sorriso e la nostra gioia agli altri. Il significato del Natale è tutto qui.


“VOCE DI UNO CHE GRIDA NEL DESERTO”


Il Signore cammina accanto a noi.
Tocca a noi riconoscerlo ed ascoltarlo!


 

CELEBRAZIONI NATALIZIE 2020

La NOTTE di NATALE 24 dicembre, saranno celebrate due S. MESSE:

  • alle ore 18,00 per i RAGAZZI
  • e alle ore 20,00 per gli ADULTI.
  • Il 25 DICEMBRE le Sante MESSE avranno l’orario festivo: 9.00, 10.30, 18.00.
  • Il 26 DICEMBRE – SANTO STEFANO, sarà celebrata solo la S: MESSA prefestiva delle ore 18,00.

Confessioni comunitarie 2020
Le confessioni di Natale delle tre parrocchie sono così organizzate:

  • LUNEDI 21 dicembre alle ore 20.30 a SPRESIANO (per i giovani).
  • MARTEDI 22 dicembre alle ore 20.30 a LOVADINA.
  • MERCOLEDI 23 dicembre alle ore 20.30 a VISNADELLO.

NOVENA di NATALE
Da GIOVEDI 17 dicembre alle S. MESSE feriali reciteremo la Novena di Natale.

Un Posto a Tavola
Durante l’AVVENTO, un’opera di solidarietà è la possibilità di offrire qualcosa alla iniziativa “Un posto a tavola”. 

Luce di Betlemme
DOMENICA 20 dicembre dopo le Sante Messe, il MASCI di Spresiano metterà a disposizione di tutti coloro che lo desiderano la “LUCE di BETLEMME” come gli anni precedenti. Ricordiamo di portare i contenitori.

E’ TEMPO DI VERITA E DI VERIFICA

vitadicomunita_logo

VITA DI COMUNITA – n. 1535 – 15 dicembre 2013

(Mt 11,2-11 : leggi ) – Terza Domenica di AVVENTO

Il Vangelo di oggi, terza domenica di Avvento, ci presenta Giovanni Battista. Lo troviamo in una prigione, colpevole di aver buttato in faccia ad Erode Antipa, una verità sgradita.

In carcere Giovanni è perplesso, sembra non raccapezzarsi più, perché è talmente diverso il Messia che lui ha annunciato che ha paura di aver preso un granchio. Lui aveva visto giusto circa il tempo e la Persona, ma non aveva, però, centrato lo stile di Gesù. Giovanni il più grande dei profeti s’interroga e manda i suoi discepoli a chiedere a Gesù: “Sei tu colui che deve venire o dobbiamo attenderne un altro?”. In queste parole c’è il dramma di chi non capisce, ma c’è anche l’umiltà di chi si lascia guidare per capire. Ed è qui che Giovanni raggiunge la santità: egli è martire nel cuore prima di esserlo nel corpo.

La risposta che Gesù dà a Giovanni è sconcertante e fantastica: “Andate a dire a Giovanni: i ciechi recuperano la vista, gli storpi camminano, i lebbrosi sono guariti”, quasi a dire “guarda Giovanni, guarda quello che accade”. Guarda i segni della vittoria silenziosa della venuta del Messia. Di un Dio che si incontra solo nell’umiltà della fede, lasciandoci condurre da Lui. Così fu per Giovanni, così dovrebbe essere per tutti noi.

Qualche volta forse anche noi ci siamo detti come Giovanni: “ho preso un abbaglio, devo aspettare un altro Salvatore”. Siamo stati presi dal dubbio, dallo smarrimento, ci siamo trovati in crisi di speranza. Ci siamo sentiti un po’ dei sognatori illusi, alla ricerca di un senso da dare alla nostra vita. Qualcuno che aveva orientato i suoi passi alla luce del Vangelo può aver attraversato momenti di crisi che possono aver scosso la sua fede: come la malattia, la sofferenza, il peso delle sue fragilità, del suo peccato.

Ma è in quel momento che dobbiamo avere la pazienza di guardarci attorno, di guardare nelle pieghe del nostro mondo corrotto e inquieto. Ed è lì che potremmo vedere: gesti di totale gratuità, vite consumate nel dono e nella speranza, squarci di fraternità in inferni di solitudine ed egoismo. E magari preoccuparci di più della nostra miopia interiore che ci impedisce di godere della nascosta e sottile presenza di Dio e chiederci se la nostra fede è davvero in cammino, se la nostra è una vera accoglienza di Dio e se stiamo seguendo il Signore che ci rivela la Sua strada.

Allora, quale il messaggio?

E’ tempo di verità, tempo di verifica: verità e verifica per accorciare la distanza tra noi e Dio, tra l’egoismo e l’amore. Proviamo allora in questa terza settimana di Avvento a ripartire con un atteggiamento di umiltà. Cerchiamo di non dare nulla per scontato, impariamo invece a gioire delle piccole cose di ogni giorno, dei piccoli segni di amicizia che ci giungono. Cerchiamo di essere per gli altri fonte di speranza, di carità, di accoglienza e di perdono, perché è questo il cristiano “atteso” da adesso, da oggi.


Confessioni comunitarie

Per le confessioni comunitarie di Natale i sacerdoti delle tre parrocchie saranno a disposizione come segue:

  • GIOVEDI 19 dicembre alle ore 20,30 a LOVADINA
  • VENERDI 20 dicembre alle ore 20,30 a VISNADELLO
  • LUNEDI 23 dicembre alle ore 20,30 a SPRESIANO.

Mercatino di Natale

DOMENICA 15 dicembre – SABATO 21 sera – e DOMENICA 22 – il GRUPPO MISSIONARIO e i “FILI MAGICI” allestiranno davanti alla Chiesa il tradizionale “MERCATINO DI NATALE”. Il ricavato andrà a favore dei Missionari con i quali sono in contatto.

Casa di Riposo Villa Tomasi

MARTEDI 17 dicembre ci sarà la S. Messa alle ore 15.30 in Villa Tomasi

CONCERTO di NATALE

Il Gruppo NOI di Spresiano organizza per SABATO 21 dicembre 2013, alle ore 20.30 in Chiesa Parrocchiale, il “CONCERTO di NATALE”, con una rassegna di cori. Vi aspettano numerosi.

Ai bambini e ragazzi delle elementari

DOMENICA 22 dicembre – Quarta domenica di Avvento – vi aspettiamo tutti alla S. Messa delle ore 9.00 che sarà animata dalle Quarte e dalle Quinte.

Luce di Betlemme

DOMENICA 22 dicembre dopo la S. Messa delle ore 9.00, il MASCI di Spresiano consegnerà a tutti coloro che lo desiderano la “LUCE di BETLEMME” come gli anni precedenti. Chiediamo di portare un porta lumino da casa perché sarà consegnato solo il lumino acceso.

Associazione LA RETE

DOMENICA 22 dicembre si terrà in Oratorio Sala Martini alle ore 10.00, l’Assemblea dei soci.

Visita ai malati e agli anziani

Sollecitati dall’ormai imminente Natale, chiediamo che ci vengano segnalati i casi di persone che, impossibilitate a muoversi da casa, chiedono la visita del parroco o qualcun altro. Contattare direttamente la Parrocchia (0422/725031).

NOVENA di NATALE

Da MARTEDI 17 dicembre alle S. MESSE feriali reciteremo la Novena di Natale.

Itinerario di preparazione al Matrimonio Cristiano

Il Vicariato di Spresiano sta organizzando un itinerario di preparazione al MATRIMONIO CRISTIANO dal 25 gennaio al 30 marzo 2014. La presentazione del percorso e le iscrizioni si terranno il giorno 11 GENNAIO 2014 presso l’Auditorium Don Enrico Vidotto di Maserada sul Piave alle ore 20.45. Chi è interessato può telefonare alle Parrocchie di Maserada (www.parrocchiamaserada.it) e di Lovadina (www.parrocchiadilovadina.it) oppure entrare in contatto tramite il sito www.pastoralefamiliarespresiano.it . Attenzione! I posti sono limitati… affrettarsi ad iscriversi!