TOMMASO SIAMO NOI

vitadicomunita_logo VITA DI COMUNITA – n. 1555 – 27 aprile 2014
Domenica delle Palme
( Gv 20,19-31 : leggi )

Protagonista del brano del Vangelo di questa Domenica è Tommaso. Tommaso che non si fida della testimonianza degli Apostoli quando gli dicono: “Abbiamo visto il Signore!”, ma che vuole vedere, “toccare”, verificare di persona, (lui era assente quando Gesù era apparso).

Caro Tommaso, oggi vorremmo iniziare la nostra riflessione schierandoci dalla tua parte. Tutti ti hanno descritto come un incredulo eppure, leggendo bene il racconto di Giovanni, si capisce subito che tu al Maestro ci hai creduto, fin troppo.

Dalle tue parole si intuisce l’amarezza che ti ha sconvolto il cuore all’indomani della croce. Quella croce inattesa che aveva messo fine al tuo sogno e forse mentre ascoltavi i tuoi compagni le tue ferite hanno sanguinato. Ma ciò che ci lascia stupefatti, è che otto giorni dopo tu eri ancora con loro, non li hai mollati e hai voluto condividere con loro quella tua amarezza, anche se questo ti ha fatto apparire come un guastafeste di fronte all’entusiasmo e alla sicurezza degli altri. Alla fine, però, di fronte al Risorto, che era ritornato apposta per te, ti sei abbandonato, hai pianto, ti sei lasciato travolgere dall’amore e dalla fede e in ginocchio hai detto ciò che nessuno prima aveva osato neppure pensare: “Mio Signore e mio Dio”.

Caro Tommaso, spesso ci siamo riconosciuti in te, ti abbiamo visto nel volto di molti fratelli scoraggiati e delusi dopo che avevano dato l’anima in un sogno, in un progetto. Magari, feriti dalle testimonianze di noi discepoli, scandalizzati dal baratro che mettiamo tra la nostra fede e la nostra vita, increduli al Vangelo a causa della nostra piccolezza. E di questo dovremmo tenerne maggiormente conto, quando – genitori – catechisti – preti, accompagnano gli altri negli itinerari che conducono alla fede o si propongono di renderla più forte. Perché il Tommaso che è in ognuno di noi avverte il bisogno di dire le sue perplessità, non può fare a meno di cercare, di dubitare, di esprimere le sue incertezze, del bisogno di prove tangibili. Quello che ci manca è scoprire il “senso autentico della vita”. Siamo troppo ossessionati dall’avere, dal godere, dal consumare. Intanto Dio viene ignorato, escluso, non ci interessa più.

Tommaso voleva bene a Gesù, ma noi siamo sicuri di volergliene? Lo conosciamo abbastanza o siamo rimasti alle immagini del catechismo dell’infanzia? Fino a che punto abbiamo cura della nostra fede e di quello che l’incrina?

Tommaso ha camminato con le proprie gambe e tanta sofferenza dentro, ma senza rinunciare, senza cedere alla stanchezza e alla sfiducia. E Cristo lo ha atteso pazientemente, anche se è arrivato ultimo. Gesù non ci obbliga a credere, ma continua semplicemente a ripeterci: “Beati quelli che pur non avendo visto crederanno “. La nostra grande scommessa e il nostro grande rischio, dunque, sta proprio qui: amarlo pur non vedendolo, sopportando la sua lontananza, che non è un’assenza. E non importa se per farlo, arriveremo con un po’ di ritardo.

Allora, quale il messaggio?

Gesù ha atteso pazientemente Tommaso, ora sta aspettando che anche noi ci accostiamo a Lui senza paura, anche se le nostre mani sono colme di incertezze, di smarrimenti, di delusioni, proteste e pretesti. Lui offrirà a ciascuno di noi una possibilità. Ci conquisterà lasciandosi vincere da noi, facendosi arrendevole alle nostre resistenze, sarà un Gesù pieno di tenerezza e di pace. Solo allora, trasformati dalla sua presenza, dal nostro cuore usciranno le parole più semplici per dire la cosa più grande: “Mio Signore e mio Dio!”


MAGGIO 2014 – PEREGRINATIO MARIAE

Nel mese dedicato alla devozione a Maria, riprendiamo anche questo anno la “Peregrinatio Mariae”. Questa statua che sosterà qualche giorno nei vari luoghi in cui si recita il Rosario fino al momento in cui si celebrerà la Santa Messa, di sera, in quel capitello, poi si sposterà al luogo successivo. Il programma ai capitelli:

  • CALESSANI -Rosario ogni sera ore 20.00.
  • Via CAVOUR -Rosario ogni sera ore 20.00.
  • Via MANIN, 17 – Rosario ogni sera ore 20.30.
  • Via MATTEI,  10 (c/o Domenico) ogni sera ore 20.00.
  • CHIESETTA dei GIUSTINIANI – Rosario ogni sera ore 20.30.

La chiusura del mese, VENERDI 30 maggio, sarà comune alle 3 Parrocchie. Iniziamo alle ore 20.00 nella nostra Chiesa col Rosario, seguirà la processione fino alla Villa e S. MESSA (Resta sospesa la S. Messa delle ore 8.30).

SANTI DELLA SETTIMANA

  • 28 APRILE – SAN LIBERALE Patrono della Diocesi di Treviso (è stato spostato di un giorno perché il 27 era di domenica) ( Wiki )
  • 29 APRILE – Commemorazione di Santa CATERINA da SIENA Patrona d’Italia ( Wiki )
  • 30 APRILE – SAN PIO V (Santo Papa al tempo della battaglia di Lepanto) ( Wiki )
  • 1 MAGGIO – S. GIUSEPPE Lavoratore e Festa del Lavoro – Santa MESSA alle ore 11.00 ( Wiki )
  • 3 MAGGIO – SS. FILIPPO E GIACOMO patroni della Parrocchia di Visnadello ( Santi e Beati )

Quinta Elementare

DOMENICA 4 maggio sono invitati i ragazzi della Quinta Elementare alla S. Messa delle ore 9.00, (ore 8.45 in chiesa) per la consegna dei DIECI COMANDAMENTI. Vi aspettiamo.

SAN VINCENZO

Le San Vincenzo della Collaborazione Pastorale, si ritroveranno DOMENICA 4 maggio per una giornata di spiritualità e programmazione a Santa Maria delle Vittorie.

Associazione NOI

L’associazione NOI propone per SABATO 10 maggio “L’ORATORIO DAY”. Sarà un’occasione per prenderci cura degli spazi dell’Oratorio che possono aver bisogno di una sistemazione o di una semplice pulizia in vista della Festa dell’Oratorio, del GREST e delle prossime attività parrocchiali. Tutti dobbiamo aver a cuore la vita della Comunità. Vi aspettiamo pertanto presso il Circolo NOI alle ore 8.00 e concluderemo assieme prima di pranzo con un aperitivo. La vostra disponibilità potete darla presso il Circolo NOI.

GREST 2014

I GREST parrocchiali inizieranno il 23 GIUGNO e finiranno il 19 LUGLIO. Prossimamente daremo tutte le informazioni.

Pellegrinaggio a Roma

Visnadello, hanno pensato a un Pellegrinaggio a Roma per incontrare Papa Francesco, dal 9 all’11 GIUGNO. II programma e i moduli li potete trovare sul tavolo della stampa. Si sollecita l’iscrizione entro la Fine di APRILE. Per ulteriori informazioni rivolgersi ai preti della parrocchia.

TAIZE 2014

E’ prevista una settimana presso la Comunità di TAIZE (Francia) per giovanissimi e giovani di 3a, 4a e 5a superiore, dal 17 al 24 AGOSTO. Per chi fosse interessato, in fondo alla chiesa sul tavolo della stampa, può trovare tutte le informazioni e il modulo di iscrizione.

I Commenti sono chiusi